Venerdi 7 aprile  le alunne della 5° Servizi Socio Sanitari dell’Istituto Statale Superiore “ Bonsignori”  di Remedello Sopra,  si sono recate presso A.P.S S.D. I.A.A.C. AND SPORT ad Asola per immergersi in un contesto naturalistico legato al mondo del cavallo, per riappropiarsi della propria vita, diventando amiche del cavallo.

La giornata è stata promossa da APS SD ASOLA A CAVALLO attraverso la giornata esperenziale LAdy Horse facente parte del progetto HOrse Life Coach un progetto rivolto al benessere umano attraverso il cavallo a cura di MArco Cavallo Istruttore i P:N:L: programmazione neuro linguisitca e presenti alla giornata Adina Pinzi responsabile IAA OIPES e segretario Aps di Asola Luciano Allegro Dirigente Formatore area Età evolutiva e Equitazione ricreativa per Disabili.
 
Il motivo del percorso LADY HORSE  nasce dalla convinzione che tra mondo del cavallo e mondo della donna esistono interazioni profonde che portano a benefici reciproci. La donna infatti si percepisce prima di tutto nella sua dimensione materna, che le permette appunto di avere innati atteggiamenti tipicamente materni in tutte le sue manifestazioni relazionari, quali la delicatezza, la passione,  la pazienza e in particolare  la cura e la capacità di ascolto,  il cavalllo agisce in base a ciò che percepisce e in base a ciò che gli fa bene.
La magia della relazione con il cavallo parte infatti dall’onestà e quindidalla volontà di voler comunicare con lui in modo naturale ascoltando il proprio stato d’animo per trasmetterlo al cavallo stesso, perché lui comunque lo percepisce, ci percepisce. Il cavallo sceglie con chi relazionarsi. La donna si caratterista anche per la sua naturale capacità di domare ( Domus- casa) che possiamo anche tradurre come Buon Senso Femminile ed è questo che le permette di instaurare questo specialale rapporto con il cavallo, si tratta di governare con cura.
Chiaramente la relazione, come già detto produce benefici reciproci, ad esempio imparare a controllorare i propri stati d’animo in ogni circostanza, apprezzare i propi talenti, riacquisire fiducia in se stessi e superare le propie paure o inadeguatezze. Questo è possibile grazie ad alcuni gesti all’apparenza scontati, quali  ad esempio la consapevolezza del tocco. Questo è il mondo femminile visto dal punto di vista del cavallo.
 
Prof.ssa Monica Gardani