Nella Mattinate di venerdì 13 gli alunni delle classi prime si sono recate presso l’Azienda Agricola  Pinzi Eleonora Settore Equestre Responsabile formazione ENGEA P.G.S ad Asola che ha dedicato parte della proprietà ad uso maneggio in collaborazione con  O.D.V ENGEA GARIBALDINI VOLONTARI A CAVALLO, Associazione che da anni si impegna con  Progetti a livello nazionale in campo sociale e nell’ambito del volontariato, collaborando con la Protezione Civile, occupandosi della  salvaguardia ambientale e del benessere animale.  ENGEA Garibaldini Volontari a Cavallo si prefigge di operare a favore della natura con tutti gli strumenti disponibili: dalla sensibilizzazione all’educazione, dall’ecogestione al recupero di aree degradate, alla promozione di norme per la tutela di ambienti ed animali. 

La parte sportiva viene seguita da ENGEA Equitazione Srl sportiva Dilettantistica che cura e insegna la tecnica equestre con i suoi cavalli e pony e propone sul territorio attività ludiche, azioni per la salvaguardia ambientale a cavallo, attività sociali quali l’equitazione  ricreativa per i diversamente abili.
I nostri ragazzi hanno esplorato il fantastico  mondo del cavallo, grazie all’intervento di Michele Pisanu Docente formatore Area Equitazione  per disabili ed età evolutiva  insieme con l’ istruttrice di E:E Francesca Fustinoni e l’istruttrice  di base Chiara Stocchero, che si  sono messi a disposizione dei ragazzi per l’intera giornata raccontanto loro l’essenza  della relazione uomo e cavallo  per scoprire cosa può insegnarci questo animale ma anche  gli animali in genere che vivono a contatto con l’uomo, riguardo ad intelligenza sociale, leadership e lavoro di squadra.  La giornata è stata strutturata su esercizi, giochi ed interventi diversi, in merito a temi quali responsabilità, creatività, apprendimento gestione del tempo, leadership personale imparare a comunicare con se stessi e con gli altri.   

La vicinanza col mondo degli animali,  è motivo di benessere spirituale, mentale e fisico ed è per questo  che le dinamiche sociali possono essere prese  come esempio  per vivere con autenticità la nostra vita e il nostro essere. Il confronto con il cavallo offre infatti spunti di riflessione per la conduzione della vita sociale degli uomini riuscendo  a recuperare capacità relazionali inaspettate con noi stessi ma anche con gli altri. Il cavallo è un pretesto attraente  per lavorare sui ragazzi, ma anche sulle persone in generale, in senso educativo, per rafforzare la personalità e riscoprire la propria interiorità. Un magico mondo che permette a chiunque si avvicini di scoprire potenziali e anche limiti sconosciuti. Per i ragazzi è stato veramente una giornata importante, oltre che di socializzazione di crescita personale, giornata che bisognerebbe ripetere più spesso.